Fondata sui valori

La storia Oticon inizia con la determinazione di un uomo per aiutare sua moglie a vivere una vita migliore senza gli ostacoli provocati dalla sua perdita uditiva. La passione di aiutare le persone audiolese è ciò che ci ha guidati attraverso gli ultimo cento anni, che ci guida tutt’ora e che continuerà a guidarci in futuro. 

Watch video

Vivi la storia di Oticon

  • 1902

    Il primo apparecchio acustico regale

    Il 9 agosto 1902, la Principessa ereditaria Alexandra, di origini danesi, indossa un apparecchio acustico in occasione della sua incoronazione a Regina di Inghilterra.

    L'anno seguente, spinto dal profondo desiderio di aiutare la moglie con problemi di udito, Hans Demant si reca dalla Danimarca in Inghilterra per acquistare lo stesso tipo di apparecchio acustico.

  • 1904

    Hans Demant porta gli apparecchi acustici in Danimarca

    Spinto dal desiderio di migliorare l'esistenza di sua moglie e di tutti coloro i quali hanno bisogno di un ausilio per l'udito, Hans Demant si aggiudica un contratto con General Acoustic Co. e inizia l'importazione e la distribuzione dei primi apparecchi acustici in Danimarca: i dispositivi elettrici Acousticon.

  • 1910

    Il figlio di Hans, William, succede al padre

    Il figlio di Hans Demantson, William, prende le redini dell'azienda alla morte del padre. William si reca nelle strutture produttive degli USA per apprendere il processo di fabbricazione e di riparazione degli apparecchi acustici Acousticon.

  • 1929

    L'effetto della Grande Depressione

    Subito dopo la 1a Guerra Mondiale e il nefasto crollo di Wall Street di quest'anno, le restrizioni sul commercio rendono difficile l'importazione di prodotti finiti. William inizia a importare dispositivi non completi, senza fili o batterie, e completa la produzione in territorio danese.

  • 1940

    William produce componenti per apparecchi acustici in Danimarca

    Durante la 2a Guerra mondiale (1939-1945), William Demant non può importare prodotti dagli USA, dall'Inghilterra o dalla Francia. Decide quindi di produrre componenti per i più recenti dispositivi Acousticon in Danimarca. In seguito realizza il primo apparecchio acustico brevettato prodotto in Danimarca — l'Acousticus — una copia del modello originale Acousticon.

  • 1946

    Nasce la American-Danish Hearing Corporation

    In seguito a un disaccordo con i prodotti Dictograph (in precedenza General Acousticon Company), William Demant entra in società con il produttore americano di apparecchi acustici Charles Lehman. Insieme fondano la American-Danish Oticon Corporation, con sede a Copenaghen.

  • 1954

    Celebrazioni per il 50mo anniversario

    Oticon celebra il suo 50mo anniversario di attività invitando tutti i 155 dipendenti a un evento a Copenaghen. Oticon può dichiararsi con orgoglio il fornitore di punta di apparecchi acustici al settore pubblico danese.

  • 1965

    Oticon diventa mondiale

    Oticon espande la sua presenza con l'apertura di Oticon Corp. negli USA. Vengono fondate società Oticon in Svizzera, Norvegia, Germania, Scozia, Giappone, Italia, Nuova Zelanda e Francia. I maggiori mercati sono Inghilterra e Svezia e, successivamente, la Cina.

  • 1977

    Primo dispositivo intrauricolare Oticon

    Spronata dagli sviluppi internazionali, Oticon introduce il primo apparecchio acustico intrauricolare ultra-discreto. La concorrenza mondiale diventa agguerrita.

  • 1991

    È il momento di pensare l'impensabile ("Time to Think the Unthinkable") 

    La sede centrale si trasferisce in nuovi locali a Strandvejen. Con il motto "È il momento di pensare l'impensabile" nell'intera azienda vengono introdotte procedure di lavoro nuove e rivoluzionarie.

    Con Lars Kolind e Niels Jacobsen alla guida, Oticon entra in una nuova fase di trasformazione. Successivamente, Niels Jacobsen assume la direzione, per instradare Oticon verso il successo internazionale.

  • 1996

    Passaggio al digitale

    Oticon lancia il primo apparecchio acustico interamente digitale, DigiFocus. L'amplificazione avanzata del suono è programmata per adattarsi alla perdita dell'udito individuale. Ciò ci avvicina sempre più alla connettività interamente wireless che riusciamo ad offrire oggi. 

  • 2004

    Celebrazione di un secolo di audiologia

    Oticon introduce lo slogan "People First" ed è nota in tutto il mondo non soltanto come il secondo produttore al mondo di apparecchi acustici, ma anche per la sua struttura organizzativa, il lavoro di squadra e le relazioni con i dipendenti. Oticon celebra il suo centenario l'8 giugno.

  • 2007

    Ridefinizione degli apparecchi acustici

    Oticon lancia Epoq. Due apparecchi acustici che adesso possono continuamente comunicare tra di loro per fornire un quadro acustico molto realistico. La nuova soluzione rivela meglio la natura e l'origine dei suoni rispetto alle altre soluzioni disponibili e consente la connettività con telefoni cellulari, lettori musicali, etc.

  • 2010

    People first avanza verso il futuro

    Oticon è più forte che mai People First rimane la nostra promessa, e rispecchia come tutto ciò che facciamo inizia sempre dalle persone per le quali lo facciamo.

  • 2014

    Ascoltiamo con il cervello

    Oggi, gli apparecchi acustici Oticon supportano il modo in cui il cervello funziona e dà un senso al suono.

    La filosofia di base di BrainHearing è quella di sostenere il cervello dandogli le condizioni di cui ha bisogno per creare senso dal suono – invece di sovraccaricarlo alzando il volume.

  • People first

    Tutto ciò che facciamo inizia sempre dalle persone per le quali lo facciamo. Questa è la nostra promessa.

  • Ricerca un nostro ufficio

    Oltre alla sede centrale in Danimarca, abbiamo uffici e distributori in tutto il mondo.