Pro e contro degli apparecchi acustici "invisibili"

Tempo di lettura: 4 min
12/09/22

Ti è stata diagnosticata una perdita uditiva e il tuo audioprotesista ti consiglia di iniziare a indossare gli apparecchi acustici. Grazie alla tecnologia odierna, potete scegliere tra diversi modelli, alcuni dei quali sono quasi invisibili. Ma qual è l'apparecchio acustico giusto per te?

Gli apparecchi acustici intrauricolari sono una delle opzioni per scegliere un apparecchio acustico discreto che si adatti alla forma del condotto uditivo.

È possibile scegliere tra molti stili diversi, a seconda del grado di perdita uditiva e delle preferenze personali. I due modelli più piccoli e discreti sono:

  • CICs (completamente nel canale): l'apparecchio acustico si inserisce completamente nel canale dell'orecchio e non nella conca dell'orecchio.

  • ICIs (invisibile nel canale): l'apparecchio acustico si trova ancora più in profondità nel canale dell'orecchio e talvolta è di colore nero, per integrarsi meglio con l'ombra dell'orecchio.

Si può essere tentati di scegliere i modelli più discreti per amore dell'estetica. Questi modelli sono adatti alla maggior parte delle persone, ma corrispondono alle tue esigenze?

Ecco alcuni pro e contro di questi apparecchi acustici.

I vantaggi degli apparecchi acustici "invisibili"

  • Sono molto discreti e rappresentano una buona scelta se si preferisce godere dei benefici di un buon udito senza un apparecchio acustico visibile. Non hanno tubi o fili esterni. Infine, sono leggeri e comodi per la maggior parte dei pazienti, poiché sono fatti su misura per le orecchie.

  • In termini di funzionalità, la posizione nel condotto uditivo facilita l'uso di occhiali, cappelli, telefoni, auricolari e cuffie. Inoltre, sono protetti dall'orecchio esterno, il che li rende meno sensibili al rumore del vento.

  • Gli apparecchi acustici intrauricolari sono adatti alle perdite uditive da lievi a gravi, che comprendono la maggior parte delle persone affette da ipoacusia. 

  • Sono fatti per adattarsi al tuo stile di vita, indipendentemente dal fatto che il tuo hobby sia lo sport, lo shopping o altro.

Alcuni svantaggi degli apparecchi acustici intrauricolari

  • Possono richiedere una maggiore manutenzione, poiché l'umidità e il cerume possono penetrare più facilmente nell'apparecchio acustico. Inoltre, la gestione delle batterie di piccole dimensioni può rappresentare una sfida per alcuni pazienti con problemi di vista e/o di destrezza.

  • Se la perdita uditiva è lieve, si può notare che si sente la propria voce più di quanto si è abituati a fare, perché si inserisce un oggetto nell'orecchio per molte ore al giorno. Può essere necessario un po' di tempo per abituarsi.

  • Gli apparecchi acustici più piccoli possono talvolta comportare dei compromessi in termini di funzionalità e prestazioni audiologiche. In particolare, negli IIC e nei CIC non c'è spazio sufficiente per due microfoni. Un apparecchio acustico con due microfoni è necessario per aiutarvi a sentire meglio in situazioni con molte fonti sonore e rumore di fondo. 

  • La connettività Bluetooth non è possibile nella maggior parte degli apparecchi acustici IIC e CIC, semplicemente perché non c'è spazio sufficiente per un'ulteriore tecnologia nei dispositivi. Pertanto, non sarà possibile utilizzare l'applicazione Oticon ON, che funge da telecomando e fornisce statistiche di utilizzo e uno strumento di allenamento uditivo chiamato "HearingFitness".

Scegliere gli apparecchi acustici più adatti alle tue esigenze

Gli apparecchi acustici intrauricolari non sono necessariamente adatti a tutti. Non esitare a chiedere consiglio al tuo audioprotesista. Parla con lui del tuo stile di vita e dell'ambiente di ascolto che incontri nella tua vita quotidiana. In questo modo sarà possibile determinare l'apparecchio acustico più adatto alla tua perdita uditiva.

Tutto inizia con una valutazione del tuo udito. Prendere un appuntamento con un audioprotesista è semplice!

Trova l'audioprotesista più vicino a te