Neonati fino a bambini ai primi passi
(0-3 anni)

I primi 3 anni di vita del bambino sono pieni di scoperte e di crescita incredibili. Impara a stare in piedi, a camminare e, non meno importante, a parlare. Se il bambino soffre di perdita dell'udito, la sua abilità di sviluppare il discorso dipende fin dall'inizio, dalla cura adeguata.

Da un'estensione dei genitori al diventare autosufficienti

Durante questa fase di transizione i bambini passano dal vedere da se stessi come estensione dei genitori a sviluppare un concetto specifico di sé. In principio, tutto riguarda: "Posso fidarmi del mio ambiente e i miei bisogni fondamentali vengono rispettati?", Ma più tardi diventano curiosi e più indipendenti.

Il cervello di un bambino ha bisogno di stimoli acustici fin dal primo giorno per imparare a distinguere i suoni e riconoscere il discorso. Con l'udito normale iniziano riconoscendo la voce di chi è in casa: i genitori e i fratelli. Essere in grado di sentire le voci dei genitori è importante non solo per lo sviluppo del linguaggio, ma anche per la sensazione di sicurezza e comfort del bambino, in un nuovo mondo opprimente, nel quale lo sviluppo sano dipende dall'essere in grado di costruire la fiducia e la sensazione che il suoi bisogni primari vengono soddisfatti. I bambini raccolgono anche un sacco di informazioni importanti attraverso l'ascolto, che li stimola intellettualmente e socialmente: mia madre mi loda? Mi sta facendo una domanda? Mi sta rimproverando quello che sto facendo in questo momento?

Stimolazione acustica e lingua

La base del discorso viene gettata molto presto nella vita. Ma quando i bambini non hanno ancora imparato a parlare, sono costantemente all'ascolto. Durante questa fase è importante che il bambino goda di esposizione adeguata a suoni e parole.

Entro i primi 5 mesi, imparano a distinguere i diversi suoni del flusso del linguaggio in unità separate (discriminazione fonetica) e cominciano ad articolare le prime parole. Alla fine della fase di balbettio il bambino inizia a sperimentare di più il modo in cui usa parole diverse. A partire da singole parole, attraverso combinazioni di due parole, e poi frasi, fino ad arrivare a conoscere più di mille parole, all'età di 3 anni. Se il bambino è affetto da perdita dell'udito, c'è il rischio che resti indietro in termini di sviluppo del linguaggio, ed è per questo che è così importante concentrarsi sul suono adeguato e sull'esposizione al discorso.

Ulteriori informazioni su perché l'udito è importante

Un piccolo colloquio con grande impatto

Dal momento che il bambino trascorre la maggior parte dei primi anni a casa, si basa molto sulla stimolazione sonora costante. Nessun argomento è troppo grande o troppo piccolo - basta parlare.

Quanto parlerete con il vostro bambino, tanto più influenzerete il futuro successo del vostro bambino nel parlare, leggere e scrivere. Basta semplicemente dire che cosa state facendo o commentare quello che entrambi state guardando. 

Imparate anche 3 abitudini di comunicazione di base

Diventate loquaci

Utilizzate espressioni tipicamente genitoriali : vocali allungate, acute, esagerate le espressioni facciali e usate frasi brevi e semplici.

Mescolare ed espandere/rielaborare

Usare parole diverse e la grammatica. Se il bambino dice qualcosa, espandere o rielaborare la grammatica su quello che ha detto. Utilizzare l'intonazione per evidenziare le parole aggiunte.

Fate musica

Cantate canzoni, recitate filastrocche, intonate giochi cantati e fate musica e rumore insieme utilizzando strumenti o tutto ciò che è disponibile.

Leggere libri

Lettura dialogica, in cui il bambino è attivamente coinvolto nel libro che avete letto insieme. Leggere lo stesso libro più volte.

Coinvolgere il linguaggio del corpo e i segni

Utilizzare il linguaggio dei segni o segni semplici con le parole. Ricordate di usare anche il linguaggio del corpo.

Utilizzare oggetti

Utilizzare oggetti per stimolare le conversazioni. Indicare oggetti e assegnare loro un nome.

  • Rendi più forte il tuo bambino 

    Il bambino può cominciare a mettere l'apparecchio acustico nella custodia di essiccazionedurante la notte, portandovi la protesi acustiche e utilizzando la propria voce per controllarle.

  • Infant standing against a vacuum cleaner

    Esposizione acustica

    Date loro giocattoli che emettono rumore o strumenti musicali, dispositivi di allarme e, quando sono pronti, il televisore.

  • Utilizzare una comunicazione chiara

    Imparate le 3 regole di base per la comunicazione chiara e insegnate a fratelli, nonni e amici in modo che la possano utilizzare anche loro.

Una buona vita fin dall'inizio

Prima il bambino utilizza degli apparecchi acustici, meglio è. La moderna tecnologia, consente di adattare gli apparecchi acustici fin dalle prime settimane o dai primi mesi di vita. Gli apparecchi acustici Oticon con tecnologia BrainHearing aiutano i bambini a dare un senso al mondo che li circonda.

Gli apparecchi acustici amplificano le voci mantenendole più fedeli possibile alle originali e fornendo al cervello del bambino il maggior numero possibile di suoni, così da dare significato ai suoni. Anche se la perdita dell’udito si avverte nelle orecchie, l’effetto reale avviene nel cervello. È il cervello che dà un senso ai suoni, per svilupparsi deve pertanto essere stimolato.

Un apparecchio acustico con tecnologia BrainHearing™ supporta il bambino nell’apprendimento:
• Assicurando al bambino un’amplificazione più chiara e costante
• Fornendo al bambino l'accesso a un maggior numero di importanti dettagli vocali per supportare meglio lo sviluppo del linguaggio
• Supportando il cervello del tuo bambino nel dare un senso ai suoni, per ottenere il massimo dal suo udito

I genitori devono avere la certezza che il bambino riceva il suono, senza bisogno di fare domande. Gli apparecchi acustici Oticon per i bambini hanno dei LED per indicare il corretto funzionamento delle batterie.

Apparecchi acustici per bambini Oticon Opn Play™

Ricorda: È importante che il bambino indossi gli apparecchi acustici per tutto il giorno anche se può essere difficile man mano che diventa più autosufficiente, perché può tentare di toglierli, o rischiare di perderli mentre gioca. Rivolgiti al tuo professionista dell’udito su come ottenere una clip di sicurezza Oticon Safe-Line o altri accorgimenti per bloccare l’apparecchio acustico sull’orecchio del bambino.

Fase successiva:
Età prescolare (3-6)

Man mano che i bambini con perdita dell'udito crescono, si trovano ad affrontare una serie di sfide in diverse fasi della loro vita, dall'infanzia fino all'età scolare e oltre. I bambini imparano e avanzano in modo diverso nel tempo e le esigenze del vostro bambino devono essere valutate in modo continuo. Ogni nuovo concetto di sé e ogni nuovo set di capacità si traduce in nuovi comportamenti. Cercate i segni, in modo da poter fornire supporto!

Fare i primi passi verso la socializzazione e la transizione in ambienti di ascolto più impegnativi richiede un buon supporto uditivo. Durante questa fase, il bambino avrà anche bisogno di sviluppare la complessità e la ricchezza del linguaggio in modo da essere pronto per la scuola.

Continuare a leggere

  • Perché l'udito dei bambini è importante

    Il bambino usa il proprio udito per imparare a parlare, a leggere e scrivere, e non da ultimo, per sviluppare le competenze sociali.

  • Educazione di un bambino con una deficienza uditiva

    Come bilanciare il ruolo di proteggere e di dare forza al vostro bambino in modo che possa godere di tutto ciò che la vita ha da offrire.

  • Bambini in età scolare (6-12)

    La classe è un ambiente di ascolto impegnativo. Ulteriori informazioni sulle soluzioni e su come sostenere il bambino.

  • Apparecchi acustici Oticon per bambini

    Esplora le nostre soluzioni per apparecchi acustici per i bambini con perdita dell'udito da lieve a moderata e da grave a profonda.